Archivio storico

archivio news

E' VERO CHE DOPO S. LUCIA

(13 DICEMBRE)

"LE GIORNATE" SI ALLUNGANO?

Sabato 7 dicembre ore 12:00

Numerosi sono i detti popolari che ruotano intorno alla meteorologia; alcuni (pochissimi in verità) sono fondati, altri seguono solo la statistica, altri ancora sono molto frammentari e generalizzati. La diversa durata del dì e della notte nel corso dell'anno non dipende da fattori meteorologici, ma è legata strettamente al moto di rivoluzione che la terra compie intorno al sole insieme ad altri moti minori; la scienza che studia questi movimenti e le relative conseguenze è l'Astronomia.

L'inclinazione dell'asse terrestre rispetto al piano dell'orbita fa sì che durante l'anno la durata del dì e della notte varia sempre, e solo in 2 giorni questi sono identici (intorno al 21 marzo e al 22 settembre, quando si ha l'equinozio con i raggi del sole perpendicolari all'equatore). Tra un anno e l'altro ci sono pochissime differenze dovute a movimenti minori (il movimento conico dell'asse terrestre) che causano conseguenze, legate sempre alla durata del dì e della notte, del tutto impecettibili al nostro organismo (frazioni di +/- minuto tra un anno e l'altro). Variazioni dovute, anche e soprattutto, al tempo che la terra impiega per compiere il giro intorno al sole (moto di rivoluzione) che non è precisamente di 365 giorni bensì di 365 giorni, 6 ore, 9 minuti e 9 secondi. Questo comporta, come sappiamo, l'aggiunta di 1 giorno ogni 4 anni in febbraio (6x4=24).Tutto ciò non da adito ad interpretazioni e quant'altro ma è matematicamente provato, per cui ogni anno le conseguenze legate ai moti del nostro pianeta sono sempre identiche. In primis la durata del dì e della notte nel corso dell'intero anno.

Un famoso detto popolare in riferimento all'allungamento delle giornate così recita : Dopo Santa Lucia, un passo di gallina! Questo starebbe a significare che dopo il 13 dicembre le giornate pian pianino tendono ad allungarsi (cioè aumenterebbero le ore di luce nell'arco delle 24 ore). Una risposta secca a questa domanda è NO! Per l'occasione ho preparato una tabella, dove ho riportato tutti gli orari in cui sorge e tramonta il sole relativi alla posizione geografica della città di Salerno, partendo proprio dal giorno 13 dicembre.

ALBA E TRAMONTO

Bene osservando la tabella notiamo che dal giorno 15 dicembre, e non dal 13, inizierà a fare buio sempre più tardi (ma molto gradatamente; meno di 30 secondi al giorno). Ma attenzione! All'alba, invece il sole continuerà a sorgere sempre in ritardo fino al 30 dicembre (ore 7:25) determinando la riduzione della durata di luce nell'arco delle 24 ore. Ne deriva che le giornate con minor durata di luce saranno: il 18 - 20 - 22 e 24 dicembre. Dal 30 dicembre fino al 9 gennaio il sole sorgerà sempre allo stesso orario, mentre dal giorno 2 (perelio "minima distanza del sole dalla terra") tramonterà sempre con un minuto di ritardo al giorno. Questo comporterà che dal 3 gennaio il dì tenderà ad allungarsi solo nel pomeriggio, mentre solo dal giorno 10 le giornate si allungheranno sia al mattino che al pomeriggio. Questo processo raggiungerà il culmine intorno al 21 giugno (solstizio d'estate) dopo di che le giornate torneranno nuovamente ad accorciare.

Giuseppe Stabile Copyright 2013 Meteocilento - Riproduzione Riservata

 

Statistiche

Visite odierne163
Visite di ieri294
Questa settimana1285
Questo mese5596
Visite totali126814

Il tuo IP (visibile solo a te) 54.204.217.28 Info browser/os Unknown - Unknown 23 Agosto 2014

Powered by CoalaWeb

Articoli popolari

Articoli recenti

Mostra barra